Non è troppo tardi (Se ti amassi ancora serie vol.2)

Categorie: Contemporary Romance / Duologia / Non è troppo tardi / Recensione / Sam P. Miller / Se ti amassi ancora Vol.2 / Second chance romance / Serie

0 0
Non è troppo tardi  (Se ti amassi ancora serie vol.2)

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Nutritional information

Sinossi

Il tempo è un gran guaritore, può curare ogni ferita. Ecco perché, dopo un po’, i ricordi sembrano sbiadire e fare meno male.
Cosa ne è stato di Alex e Olivia? Del batticuore, del loro amore così tormentato?
La vita è andata avanti, sono cresciuti e hanno stravolto le loro abitudini ma non i sentimenti, quelli veri sono rimasti.
Olivia ha ventisei anni, una laurea in psicologia, una carriera avviata e un fidanzato che la ama più di ogni altra cosa al mondo.
Alex, invece, è diventato socio di un’importante studio di architettura. Nella sua vita non c’è più spazio per l’amore, l’unica evasione che si concede è un’arida relazione di sesso, nella quale i sentimenti non sono oggetto di trattativa.
Due vite molto diverse che procedono spedite a undici Stati di distanza l’una dall’altra, ma poi entra in gioco lui… il destino, che come un abile mazziere rimescolerà le carte in modi così imprevedibili che nessuno dei due potrà sottrarsi a quella partita, perché, in fondo, non è mai troppo tardi per rimettersi in gioco.

Data di pubblicazione: 10 Luglio 2018

Genere:

Contemporary Romance/Second chance

Edizione: Self published

Sinossi

Il tempo è un gran guaritore, può curare ogni ferita. Ecco perché, dopo un po’, i ricordi sembrano sbiadire e fare meno male.
Cosa ne è stato di Alex e Olivia? Del batticuore, del loro amore così tormentato?
La vita è andata avanti, sono cresciuti e hanno stravolto le loro abitudini ma non i sentimenti, quelli veri sono rimasti.
Olivia ha ventisei anni, una laurea in psicologia, una carriera avviata e un fidanzato che la ama più di ogni altra cosa al mondo.
Alex, invece, è diventato socio di un’importante studio di architettura. Nella sua vita non c’è più spazio per l’amore, l’unica evasione che si concede è un’arida relazione di sesso, nella quale i sentimenti non sono oggetto di trattativa.
Due vite molto diverse che procedono spedite a undici Stati di distanza l’una dall’altra, ma poi entra in gioco lui… il destino, che come un abile mazziere rimescolerà le carte in modi così imprevedibili che nessuno dei due potrà sottrarsi a quella partita, perché, in fondo, non è mai troppo tardi per rimettersi in gioco.

Data di pubblicazione: 10 Luglio 2018

Genere:

Contemporary Romance/Second chance

Edizione: Self published

Non è troppo tardi (Se ti amassi ancora serie vol.2)

Directions

Share

“…nella vita ci imbattiamo in tante persone, alcune ci scivolano addosso mentre altre ci entrano dentro. Penetrano attraverso la scorza, si insinuano fra le costole e si appropriano di quello che c’è dentro.”

Nulla possono undici stati di distanza. Nulla, anni, mesi, giorni, ore e secondi trascorsi, quando un solo sguardo riflesso in uno specchio riesce ad annientare tutto. Le distanze spazio-tempo. Lo scorrere inesorabile della vita. Tutto, in quel momento, si riduce in un solo ed unico attimo. Un attimo che risveglia tutto. Non esiste più nulla quando l’attrazione ti prende dalla punta dei piedi fino ad arrivare lì, in quel muscolo addormentato, che sembra rianimarsi di battiti dimenticati. Alex e Olivia si guardano e congelano tutto. Quasi non realizzano che in mezzo c’è quel tutto che li divide. Sono ancora loro, due pezzi mancanti di un puzzle che si incastrano perfettamente. Ma questo è solo un momento, perché la vita, che si sono nel frattempo costruiti, sembra troppo pesante per poterla spazzare via così… in un solo attimo.  Da quel giorno, in cui Alex e Olivia si sono lasciati alle spalle quei sentimenti che hanno sconvolto la loro vita, non si sono più voltati indietro. Troppo giovani per potergli dare un significato, troppo orgogliosi per poterli dichiarare, e forse anche troppo attratti dal quel futuro pieno di sogni ancora da realizzare. Ora, dopo dieci anni, il destino ha deciso per loro.

“Era bastato uno sguardo per mettere in moto un meccanismo inceppato da tempo. Era bastato rivedere quegli occhi per perdermici dentro.”

Alex è diventato socio di un importante studio di architettura. La sua carriera è in piena ascesa. Ha questo sguardo freddo e torbido che attrae, insieme a un fisico da mozzare il fiato. Ma non è più il quarterback che si pavoneggiava fra le ragazze del liceo. Ora Alex è diventato un uomo bellissimo e affascinate, quasi algido nelle movenze. I sentimenti li ha relegati in una sfera lontana che non vuole più ricordare. Le donne per lui sono solo un diversivo e il sesso qualcosa che allieta senza complicazioni. Troppo preso dalla sua carriera e dalla voglia di affermarsi. Il famoso “Re”, come lo chiamavano un tempo, non è più alla ricerca del seguito effimero di adulatrici.  Ora la corona la vuole ancora, ma per indossarla di fama e soldi.

Olivia, la “Miss Perfettina” di un tempo, invece, è diventata una psicologa anche lei con una carriera in piena ascesa. Una bellissima donna molto diversa dalla pragmatica e spigolosa di un tempo. E’ fidanzata con un uomo che la ama e la fa sentire come una principessa. Ian il suo fidanzato, che sembra quasi troppo perfetto per essere vero, la riempie continuamente di attenzioni, dandole quella stabilità che rende la sua vita felice e tranquilla. Di quel peperino che usava parole impertinenti per provocare è rimasto ben poco. La nuova dimensione sembra rendere Olivia felice e appagata.

Ma non scherziamo, questi non sono loro! Più volte mi sono chiesta leggendo, ma dove sono finiti i battibecchi, le parole feroci e gli sguardi di odio che si lanciavano Alex ed Olivia? Non ci potevo credere che il tempo avesse temprato quel loro modo così bramoso di amarsi, quella tempesta di sensazioni che ogni volta riuscivano a tramutare in atti di puro odio. Erano esilaranti solo a guardarli, senza bisogno nemmeno di ascoltarli!

 “Qualcosa era sopravvissuto al massacro di dieci anni prima, si era temprato col tempo, passando attraverso il dolore e l’indifferenza, e ora era tornato, più forte di prima”

Ma la vita è come una giostra in cui fai un giro e torni al punto di partenza. E dopo dieci anni la giostra li riporta a incontrarsi e a dover vivere un momento insieme. Un momento che diventano giorni, in cui c’è ancora tanto di loro. Sguardi al vetriolo, parole che diventano provocazioni. Sono Alex e Olivia che hanno sofferto e tramutato quei sentimenti in indifferenza. E forse sono diventati troppo maturi e razionali per abbandonarsi a sentimenti irragionevoli. Pensieri che possiamo fare solo noi, quando per loro, invece, un unico sguardo riesce ancora ad annientarli. Quando momenti rubati rimettono in discussione tutto. Vita, carriera, sentimenti. La maturità degli anni passati li aiuta a razionalizzare, a non confondere i confini. Ma la brama e il desiderio che Alex e Olivia ritrovano ancora vivi nei loro corpi mentre si sfiorano, non sono nati da quel momento. Ma da tanti momenti già vissuti e provati. L’intensità che riesce ad annebbiare la loro mente è come un riaccendere ciò che non si è mai spento del tutto.

Una bellissima storia sulle seconde possibilità e su quanto le parole non dette valgono anni e occasioni di vita. Alex è forse il personaggio più provato, perché le possibilità per arrivare a riconquistare Olivia sono solo quelle che trasmettono il suo cuore. Per lui è molto difficile riuscire a mettere da parte l’orgoglio e andarsi a conquistare quella donna che non è mai uscita veramente dai suoi pensieri. E Olivia ormai ha preso delle strade diverse, incerta nel capire se i sentimenti che prova verso il suo fidanzato sono più profondi dell’irragionevole e rischioso sentimento che ancora la investe ogni volta che si scontra con lo sguardo di Alex.  E in mezzo a loro c’è la vita che li ha maturati e resi più sicuri di loro stessi. Ci sono ancora tante piccole cicatrici che dimostrano che, chi si brucia una volta, ha paura di avvicinarsi alla fiamma che arde. Ora c’è un’unica strada da intraprendere, per rischiare di scoprire se quei sentimenti che si chiamano Amore sono veri o forse solo ricordi di tempi passati. Una strada rischiosa che solo insieme possono percorrere.

“Quando l’ho incontrata ho sentito la terra tremare e ho scoperto che ciò che ci rende instabili, a volte, è anche l’unica cosa che ci impedisce di cadere.”

Non è troppo tardi è il capitolo finale che chiude questa bellissima storia iniziata con il primo volume Quel che resta di noi. Ho atteso di conoscere il seguito fra Alex ed Olivia perché erano troppo innamorati e troppo esilaranti insieme, per pensare che il loro era stato solo un amore adolescenziale. E la bravura di Sam P. Miller è stata quella raccontarli nella loro essenza, con gli stessi temperamenti, solo più adulti e meno sfrontati. Loro insieme sono ancora come il sole e la luna e la notte e il giorno. Due caratteri forti che hanno bisogno di stuzzicarsi per sentirsi vivi ed il rischio di farsi ancora male ha creato quella tensione che mi ha fatto mangiare letteralmente le pagine per arrivare alla fine. Avrei voluto che l’autrice raccontasse solo di loro, mentre c’è stato altro da sapere per capire come quei dieci anni di vita li aveva comunque cambiati. Un libro bellissimo pieno di passione, di tensione e di grandi emozioni. Ma anche di tanta sofferenza, perché le grandi decisioni sono sempre quelle più sofferte. Non è troppo tardi è il meraviglioso finale di una storia scritta con fluidità e intensità dalla penna di un’autrice, bravissima a trasmettere emozioni.

Tiziana

Sam P. Miller

AcquistaAmazon  |  Kobo  |  Itunes

Segui l’autore:

(Visited 465 times, 1 visits today)
previous
Hold you close
next
The Chase: Briar University Book 1
previous
Hold you close
next
The Chase: Briar University Book 1