Non dubitare mai del mio amore

Categorie: always publishing / Emma Scott / New Adult / Non dubitare mai del mio amore / Recensione / Standalone

0 0
Non dubitare mai del mio amore

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Nutritional information

Sinossi
A diciassette anni nella vita di Willow si apre una frattura profonda. Della ragazza estroversa che era non vi è più traccia, al suo posto rimane una giovane smarrita, devastata dallo stress post traumatico di un evento terribile. Quando suo padre sradica la famiglia dal lusso di New York per trascinare tutti nella piccola città di Harmony, nell’Indiana, Willow vede il trasferimento come un’occasione per sfuggire dalla prigione dei suoi segreti. Nel tentativo di sconfiggere l’apatia finisce per partecipare a un’audizione per l’Amleto, nel piccolo teatro cittadino e ottiene il ruolo di Ofelia – una fanciulla consumata dalla follia e dal suo amore per Amleto.
Isaac Pierce è il cattivo ragazzo per definizione, quello che proviene dal lato sbagliato di Harmony: le ragazze vogliono attirare la sua attenzione e i ragazzi lo temono. Il suo talento per la recitazione non fa che acuire il suo fascino. Il palco è l’unico luogo dove Isaac si sente al sicuro dalla realtà difficile che vive a casa sua. Non c’è nulla che desideri più che fuggire a Broadway, o magari a Hollywood.
Nessuno può interpretare il ruolo di Amleto se non lui e, quando il regista lo affianca a Willow per le prove, i due si scontrano, volta dopo volta.
Né Isaac né WIllow sono disposti ad aprire i loro cuori a nessuno. Ma i continui scontri conducono inevitabilmente al crollo, e il crollo porterà alla luce i segreti più dolorosi e nascosti di entrambi, finendo per sancire tra Isaac e Willow un legame d’amore puro. Pian piano scopriranno che le parole della tragedia di Shakespeare rispecchiano perfettamente gli avvenimenti delle loro vite, ma cosa riserverà ai due innamorati il finale? Dolore e follia, o la guarigione, l’amore, e la strada verso una vita diversa?

Data di pubblicazione:

9 Dicembre 2021

Genere:

New adult

Edizioni:

Always Publishing

Sinossi
A diciassette anni nella vita di Willow si apre una frattura profonda. Della ragazza estroversa che era non vi è più traccia, al suo posto rimane una giovane smarrita, devastata dallo stress post traumatico di un evento terribile. Quando suo padre sradica la famiglia dal lusso di New York per trascinare tutti nella piccola città di Harmony, nell’Indiana, Willow vede il trasferimento come un’occasione per sfuggire dalla prigione dei suoi segreti. Nel tentativo di sconfiggere l’apatia finisce per partecipare a un’audizione per l’Amleto, nel piccolo teatro cittadino e ottiene il ruolo di Ofelia – una fanciulla consumata dalla follia e dal suo amore per Amleto.
Isaac Pierce è il cattivo ragazzo per definizione, quello che proviene dal lato sbagliato di Harmony: le ragazze vogliono attirare la sua attenzione e i ragazzi lo temono. Il suo talento per la recitazione non fa che acuire il suo fascino. Il palco è l’unico luogo dove Isaac si sente al sicuro dalla realtà difficile che vive a casa sua. Non c’è nulla che desideri più che fuggire a Broadway, o magari a Hollywood.
Nessuno può interpretare il ruolo di Amleto se non lui e, quando il regista lo affianca a Willow per le prove, i due si scontrano, volta dopo volta.
Né Isaac né WIllow sono disposti ad aprire i loro cuori a nessuno. Ma i continui scontri conducono inevitabilmente al crollo, e il crollo porterà alla luce i segreti più dolorosi e nascosti di entrambi, finendo per sancire tra Isaac e Willow un legame d’amore puro. Pian piano scopriranno che le parole della tragedia di Shakespeare rispecchiano perfettamente gli avvenimenti delle loro vite, ma cosa riserverà ai due innamorati il finale? Dolore e follia, o la guarigione, l’amore, e la strada verso una vita diversa?

Data di pubblicazione:

9 Dicembre 2021

Genere:

New adult

Edizioni:

Always Publishing

Emma Scott
E’ un autrice bestseller di USA Today e Wall Street Journal i cui libri sono stati tradotti in cinque lingue e menzionati nelle maggiori testate internazionali. Il suo primo romanzo ha vinto l’Utopia Con Award LGBTQ+ Book Of The Year. Emma scrive romanzi emozionanti in cui l’amore e l’arte si intrecciano nelle vite dei protagonisti per portarli al loro lieto fine. Le sue storie, romantiche e riflessive, includono anche tematiche importanti come gli abusi, la diversità e gli effetti post-traumatici. Vive a San Francisco ed è una fan sfegatata di Star Wars e appassionata di fumetti.

Emma Scott
E’ un autrice bestseller di USA Today e Wall Street Journal i cui libri sono stati tradotti in cinque lingue e menzionati nelle maggiori testate internazionali. Il suo primo romanzo ha vinto l’Utopia Con Award LGBTQ+ Book Of The Year. Emma scrive romanzi emozionanti in cui l’amore e l’arte si intrecciano nelle vite dei protagonisti per portarli al loro lieto fine. Le sue storie, romantiche e riflessive, includono anche tematiche importanti come gli abusi, la diversità e gli effetti post-traumatici. Vive a San Francisco ed è una fan sfegatata di Star Wars e appassionata di fumetti.

Non dubitare mai del mio amore

Emma Scott

Directions

Share

Willow ha diciassette anni ed è un’adolescente come tante: spensierata, estroversa, brava a scuola e decisa a entrare in uno dei migliori college del paese. Non aveva previsto che la vita potesse riservarle degli eventi tragici da aprire profonde fratture, difficili da richiudere. Willow scopre molto presto che il mondo è un luogo spaventoso, tanto che ogni sogno diventa un incubo e ogni aspettativa sul futuro diventa qualcosa di nebuloso. Per lei ogni cosa perde di valore.

In poco tempo Willow diventa una ragazza vuota, che vive alla giornata in attesa dell’arrivo della notte, dove sa già che non riuscirà a prendere sonno tra il tepore del suo letto, ripercorrendo invece il freddo dei suoi incubi che la riportano al male che ha vissuto.

Vive il suo trasferimento ad Harmony come se fosse un altro avvenimento negativo della vita e su cui non ha nessun tipo di controllo. È consapevole della delusione della madre e dell’ambizione del padre ma per lei non contano più nulla.

Fino a quando si accende una fievole luce di speranza e forse quel trasferimento non desiderato è ciò che le serve per uscire dall’apatia, non per tornare la Willow di prima, ma diventare una persona nuova.

“Un giorno, Willow, anche tu potresti ritrovarti al buio. Spero che quel giorno non arrivi mai. Se dovesse arrivare, sappi che all’inizio sarà spaventoso. Ma alla fine scoprirai la tua luce. La tua forza. E risplenderai.”

Il primo passo lo fa aprendosi a nuove amicizie, vivendo nuove esperienze, come andare a vedere uno spettacolo nel piccolo teatro di quella cittadina che si trova in mezzo al nulla.

Sul palco non può non rimanere colpita da Isaac, all’apparenza il cattivo ragazzo del paese che quando recita però attira una luce diversa, provocando emozioni forti nello spettatore.

E quella lucina flebile, diventa ancora più forte quando Willow prende il coraggio a due mani e si iscrive ai casting per Amleto con il desiderio di dare voce ad Ofelia.

Isaac, quel ragazzo così misterioso, ha imparato presto dalla vita che nessuno ti regala niente e dopo la morte della madre, si è dovuto assumere tutte le responsabilità che un bambino non dovrebbe nemmeno conoscere.  Il padre alcolizzato e violento è la ciliegina di una vita che si presenta tutta in salita. Il teatro lo vive come la luce in fondo al tunnel, un’occasione di rinascita e di fuga per sé e per il padre.

“Non la conoscevo e lei non conosceva me,
ma era la prima cosa luminosa nel mio mondo
di merda fuori dal palcoscenico.”

Quando Isaac e Willow si incontrano, nessuno dei due vuole iniziare una storia perché innamorarsi vorrebbe dire aprirsi l’uno con l’altra ed entrambi non sono ancora pronti a raccontare i proprio segreti. Dirli ad alta voce significherebbe, infatti, renderli reali e quindi di conseguenza, affrontarli sarebbe necessario. Recitare le parti di Amleto e Ofelia per loro non è solo interpretare un copione, ma l’occasione di vivere nuove emozioni. Quando per loro comunicare diventa complicato, troveranno infatti nelle parole di Shakespeare la propria voce e più andranno avanti, più sarà difficile negare la loro affinità.

In questo periodo è raro trovare un New Adult scritto così bene, che sappia coinvolgerti fino all’ultima pagina e questo romanzo dimostra attraverso una prosa più intimistica, la bellezza e le emozioni che può regalare questo genere. Emma Scott ci regala due protagonisti all’apparenza spezzati da pensare che per loro un lieto fine sia un approdo lontano. Invece, pagina dopo pagina iniziano un viaggio verso la scoperta del loro vero io, trovando la strada della guarigione attraverso sentimenti inattesi. Ho apprezzato il fatto che hanno iniziato il viaggio per ritrovare se stessi prima per proprio conto e poi aiutandosi a vicenda senza mai prevaricare l’uno sull’altro. Non dubitare mai del mio amore è una storia che si basa sugli equilibri e sul parallelismo con la tragedia di Amleto e la pazzia di Ofelia. Un romanzo che prende spunto dalla prosa shakespeariana per mantenere un timbro poetico e intimista, che caratterizza i toni del poema.

Una storia che cattura per i messaggi importanti sulla vita e sulla rinascita che per quanto a volte può apparire difficile, ognuno di noi può ritrovare la direzione giusta dentro se stesso cercando il lato più positivo della vita e ripartire da lì: una visione ottimistica che fa sperare e reagire ai momenti più difficili.

“Dubita che di fuoco sian le stelle, e che il sole si muova, dubita che anche il vero sia bugiardo, ma del mio amor non dubitare.”

Valentina

Emma Scott

Segui l’autore  

Acquista il libro: Amazon  | Kobo |

(Visited 524 times, 2 visits today)
previous
La mia vittoria sei tu
next
Keeper
previous
La mia vittoria sei tu
next
Keeper

Aggiungi il tuo commento