L’uomo dei sogni

Categorie: Contemporary Romance / Estelle Hunt / L'uomo dei sogni / Recensione / self publishing

0 0
L’uomo dei sogni

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Nutritional information

Sinossi

Quanto fa male sotterrare un sogno con le proprie mani?

Manuel vive alla giornata. Ha tagliato i ponti con il passato e seppellito ogni ambizione. Non ha una casa, non cerca una relazione stabile, non ha progetti per il domani.

Linda ha rinunciato a tutto, pur di rimanere accanto alla famiglia e sostenerla in un momento di difficoltà. Tuttavia, quanto potrà resistere, a soli venticinque anni, costretta in una vita di sacrifici?

L’incontro con Manuel risveglierà il suo cuore intorpidito, alimentando fantasie e timori, ma un ostacolo insormontabile si erge tra loro: è Giulia, la bellissima, effervescente e indomabile sorella minore di Linda. Mille incomprensioni le dividono e non potrebbero essere più diverse, ma per una volta hanno poggiato gli occhi sul medesimo obiettivo: lui.

Cosa succederà se una donna che ha perso la speranza, un uomo disilluso, una passione dirompente si ritrovano in un luogo sospeso nel tempo dove anche i sogni più nascosti possono avverarsi?

Data di pubblicazione:

14 Gennaio 2019

Genere:

Contemporary Romance

Self Publishing

Sinossi

Quanto fa male sotterrare un sogno con le proprie mani?

Manuel vive alla giornata. Ha tagliato i ponti con il passato e seppellito ogni ambizione. Non ha una casa, non cerca una relazione stabile, non ha progetti per il domani.

Linda ha rinunciato a tutto, pur di rimanere accanto alla famiglia e sostenerla in un momento di difficoltà. Tuttavia, quanto potrà resistere, a soli venticinque anni, costretta in una vita di sacrifici?

L’incontro con Manuel risveglierà il suo cuore intorpidito, alimentando fantasie e timori, ma un ostacolo insormontabile si erge tra loro: è Giulia, la bellissima, effervescente e indomabile sorella minore di Linda. Mille incomprensioni le dividono e non potrebbero essere più diverse, ma per una volta hanno poggiato gli occhi sul medesimo obiettivo: lui.

Cosa succederà se una donna che ha perso la speranza, un uomo disilluso, una passione dirompente si ritrovano in un luogo sospeso nel tempo dove anche i sogni più nascosti possono avverarsi?

Data di pubblicazione:

14 Gennaio 2019

Genere:

Contemporary Romance

Self Publishing

L’uomo dei sogni

Estelle Hunt

Directions

Share

“Nel mio pragmatismo, non mi illusi neppure per un istante di poter attirare la sua attenzione in alcun modo. Brigante, pirata o manovale, quell’uomo era una specie di divinità pagana votata al sesso, mentre io… Bè, io ero solo Linda.”

Ognuno di noi ha dei sogni chiusi nel cassetto. I sogni che vorremmo si avverassero, quelli che alimentano le speranze nei momenti più duri. Si dice I sogni sono come desideri, e i desideri a volte si realizzano, altri invece, vengono ostacolati da scelte dovute, che incombono sulle proprie aspirazioni. Estelle Hunt, con L’uomo dei sogni, ha dato forma a quella voglia insita, che è in ognuno di noi, di realizzare i propri sogni. Ha preso spunto da insicurezze manifeste o recondite, per provare che siamo noi stessi, insieme al coraggio, l’unica via che può portarci verso la realizzazione dei sogni. Linda, la protagonista femminile, è una ragazza altruista che vive in un piccolo paese di provincia dove la gente pensa di sapere tutto di tutti. Dove si vive bene per la tranquillità, che diventa però tediosa per i giovani che vogliono realizzarsi nella vita. Poche possibilità di lavoro, e un ambiente ristretto, affetto da un silente campanilismo, la obbligano a tenere un certo tenore di vita, dedito ai doveri verso la sua famiglia che, dopo la morte del padre e la depressione della madre, l’hanno vista costretta a lavorare nella panetteria insieme a suo fratello, per continuare a sfamare sé stessa, insieme a una sorella minore troppo presa a godersi gli anni dell’adolescenza. Linda è un personaggio molto particolare. Ai suoi occhi non crede di essere bella. Vestiti troppo larghi in cui si nasconde riflettono le sue inadeguatezze. I suoi sacrifici alimentano un modo anaffettivo di vivere, come una difesa alle tante difficoltà della vita che paventano la poca fiducia in sé stessa. Mille insicurezze che nascono da sogni irrealizzati. Da desideri che ha dovuto chiudere ermeticamente e che aumentano il peso dei sacrifici per i quali si è immolata. Diversamente, nel leggere la sua storia, ho trovato invece, una donna forte, coraggiosa e altruista, che ha dovuto difendersi contro quegli obblighi che si infliggeva come spilli acuminati. Una donna cresciuta troppo velocemente per i doveri da assolvere, una ragazza di venticinque anni troppo giovane per incassare i colpi che la vita aveva duramente sferrato contro di lei e i suoi affetti. Linda di sogni ne ha tanti. Un corso per diventare pasticciera e trasformare il negozio di famiglia in una bellissima pasticceria. Ritrovare sé stessa e la voglia di sentirsi donna, che una fugace relazione aveva completamente spento.

“Non possedeva quel tipo di bellezza che aggredisce gli occhi, che urla per sovrastare i rumori. Linda era più che altro un diamante grezzo soffocato dalla roccia, andava solo liberato e pulito.”

Linda è misteriosa e affascinante. Sono questi i pensieri che affollano la mente di Manuel. Un uomo capitato nel suo paese, stabilitosi temporaneamente per lavorare. I mormorii della gente sulla sua bellezza arrivano come un eco, ancora prima della sua vista. Manuel, infatti, è un uomo bellissimo. Alto, possente, capelli lunghi tenuti in un codino, una barba che nasconde un sorriso che devasta e due occhi scuri che incantano tutto ciò che guarda. Manuel è l’uomo dei sogni di qualunque donna ma per Linda, è motivo di sconforto e rabbia, scaturiti dalla paura di non riuscire mai a sentirsi alla sua altezza. Il riconoscersi così inadeguata, sfocia in un atteggiamento astioso e scorbutico che riversa nei suoi confronti ogni qualvolta tenta di approcciarsi. Atteggiamenti che spingono Manuel a guardare oltre quella figura algida vestita da vestiti troppo larghi, per sfamare una improvvisa curiosità.

Due figure che sembrano così diverse, ma che invece nascondono lo sconforto di vivere una vita non desiderata. Manuel i sogni li ha dovuti abbandonare per orgoglio verso un padre che ha sminuito le sue ambizioni. Un ragazzo che vaga da tre anni senza fissa dimora, cercando attimi lascivi da trascorrere nelle carni morbide di donne che affollano i suoi letti.

“Lo odiai, perché compresi quanto volesse provocarmi, ma lo desiderai ancora di più, perché sapevo che, se mai avessi ceduto, lui mi avrebbe fatto assaggiare un pezzo di paradiso.”

Eppure, è proprio la bellezza di Manuel a creare le prime crepe su quei muri invalicabili, che ingabbiano le passioni mal sopite di una ragazza che sente per la prima volta il calore avvampare la sua pelle. Una battaglia fra volere e negarsi. Fra brama e paura di sentire sensazioni nuove che potrebbero paventarsi come illusioni. Linda lo desidera ardentemente ma le manca la sicurezza per osare, mentre una corrente elettrica attraversa i loro corpi, anche al solo semplice sfiorarsi. Una corrente che diventa vibrazione, una passione che diventa brama, un bacio che li sorprende come degli assetati in un’oasi nel deserto.  Una voglia irrefrenabile che condisce notti calde alla ricerca di un calore che risvegli i loro sensi. Desideri che si avverano. Sogni che prendono la forma di realtà. Linda si denuda dei suoi stracci larghi per fare posto a una ritrovata femminilità che la rende viva e coraggiosa di poter guardare il futuro con occhi diversi. L’uomo dei sogni è colui che la sprona a inseguire quello che desidera, e Manuel gode del calore e della sua ritrovata felicità come un regalo inaspettato, che trasforma la sua fuga in voglia di riscatto verso sé stesso e verso ambizioni dimenticate, che diventano nuovi inizi e opportunità. Una donna che lo completa proprio come uno di quei sogni che si avverano.

“Lei era stata la luce che dissipa la nebbia, rompe il buio, illumina la strada.”

Quante volte abbiamo sentito la famosa frase “l’uomo dei sogni non esiste” eppure Estelle Hunt ci mette alla prova con una storia che sa molto di reale. Palesa una denuncia sulle mille insicurezze che ogni donna attraversa nell’arco della propria vita, e il personaggio di Linda rispecchia il nostro innato senso di sacrificio dedito ad atti di altruismo, che ci differenziano nella figura di madre, figlia o moglie. Anche la rinuncia ai propri sogni è una forma di altruismo, verso quello che pensiamo sia più giusto dedicarci. Ma sentirsi donna e appagate, vuol dire vedere la vita in modo positivo. Cercare comunque una strada che ci porti a quello che desideriamo davvero. Estelle Hunt con questo libro insieme ai sogni, regala dosi di speranza e di coraggio di guardare alla vita con positività. La sua scrittura appare quasi catartica, in confronto alla battaglia interiore dei suoi personaggi, come una scialuppa in mezzo al mare che sa guidarli verso la terraferma. Una passione inarrestabile che descrive con assoluta bellezza ed eleganza, mai sconfinando i confini della volgarità, rendendo ogni scena seducente ed emozionante. Una capacità di raccontare in modo romanzato la vita reale, quella in cui tutti ci potremmo confrontare. Realtà e sogno che diventano un binomio vincente per parlare di desideri, insicurezze e passioni. Un libro meraviglioso che emoziona e fa sognare, e di sogni tutti noi ne abbiamo sempre bisogno.

Tiziana

 

Estelle Hunt

AcquistaAmazon  |  Kobo  |  Itunes

Segui l’autore:

(Visited 329 times, 1 visits today)
previous
Presentazione: Una bugia per farti innamorare
next
Presentazione: Ex
previous
Presentazione: Una bugia per farti innamorare
next
Presentazione: Ex