Legacy

Categorie: Bull Riders Series / Contemporary Romance / Legacy / Michela Marrucci / Recensione / Silvia Carbone

0 0
Legacy

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Nutritional information

Sinossi
All’apertura del testamento del nonno materno, Swami Peterson è obbligata a partire per Hardin, un piccolo paese del Montana, per vendere al più presto il ranch che ha ereditato. Ciò che Swami non ha previsto è di ritrovarsi a fare i conti con la bellezza rude e sconvolgente di Riley Carson, cowboy della sua stessa fattoria. Lui è troppo diverso dagli uomini a cui è abituata, e Swami cercherà di stargli alla larga nonostante la forte alchimia tra di loro. Il desiderio accende i loro cuori e i loro corpi in una spirale vorticosa che il destino si diverte a intrecciare.

Data di pubblicazione:

6 Agosto 2019

Genere:

Contemporary romance

Serie:

Bull Riders Series #1

Edizioni:

Self Publishing

Sinossi
All’apertura del testamento del nonno materno, Swami Peterson è obbligata a partire per Hardin, un piccolo paese del Montana, per vendere al più presto il ranch che ha ereditato. Ciò che Swami non ha previsto è di ritrovarsi a fare i conti con la bellezza rude e sconvolgente di Riley Carson, cowboy della sua stessa fattoria. Lui è troppo diverso dagli uomini a cui è abituata, e Swami cercherà di stargli alla larga nonostante la forte alchimia tra di loro. Il desiderio accende i loro cuori e i loro corpi in una spirale vorticosa che il destino si diverte a intrecciare.

Data di pubblicazione:

6 Agosto 2019

Genere:

Contemporary romance

Serie:

Bull Riders Series #1

Edizioni:

Self Publishing

Legacy

Silvia Carbone - Michela Marrucci

Directions

Share

Nell’immaginario comune la figura del cowboy viene descritta come un uomo grezzo e temerario che con relativa bandana al collo, svaligia banche nel selvaggio far west. Mai definizione è stata più lontana dalla realtà moderna e soprattutto dalla fantasia con cui i romanzi d’amore ci hanno abituato. Un cowboy è il cosiddetto mandriano, un uomo che guida le mandrie dentro e fuori dal ranch, dotato di capello per ripararsi dal sole, chaps per proteggere le gambe durante la cavalcata, gli immancabili stivali e una corda con il lazo per prendere eventuali capi di bestiame.

Riley Carson incarna alla perfezione questa descrizione, lui è il cowboy per eccellenza, un uomo tutto d’un pezzo, con un fisico statuario dovuto ad anni di rodei e cavalcate, alle prese con la difficile gestione del ranch Peterson. Questo fino a quando un uragano di ragazza, che risponde al nome di Swami, con indosso un tailleur e paio di scarpe tacco dodici, gli si getta letteralmente addosso dopo essere rimasta impantanata nel fango con la sua bellissima mise da città. Per la nostra eroina l’ingresso nel ranch è dei peggiori, e come se non bastasse, tra i due è odio a prima vista e non perdono occasione di punzecchiarsi.

“Pensi di potermi parlare in questo modo, ma per tua conoscenza sono abituata agli uomini come te. Vestono con giacca e cravatta ma l’arroganza è la stessa.”

Swami Peterson ha ricevuto in eredità dal nonno materno, dopo la sua morte, questo bellissimo ranch nel Montana e decide di volare da Boston per sbrigare tutte le pratiche di successione e relativa vendita. Un nonno che non ha mai conosciuto peraltro, e per cui prova da sempre molto rancore, la vendita per lei è l’unica opzione possibile, in quanto tutta la sua vita è in città e nella gestione della sua agenzia pubblicitaria.

“Dopo la morte di qualcuno è semplice porsi delle domande, giusto? Avrebbe dovuto farsele prima che accadesse l’irreparabile. Credo di sì, ma i rimorsi accompagnati dai rimpianti sono la cosa peggiore che può capitare a una persona. Ti tolgono il sonno e la realtà si distorce”.

Ma chi può resistere all’incontro con le sconfinanti distese montuose del Montana, un cowboy arrogante e saccente e un mustang nero di nome Skim? Io sicuramente no, e neanche la nostra protagonista, che appena arriva nel ranch sente subito un legame forte con questa terra, essendo lei stessa una mezzosangue per le origini Cheyenne del padre. A rafforzare questo sentimento è l’incontro con Skim, i due si capiscono fin dal primo sguardo e Swami decide di restare per conoscere meglio tutto il ranch e chi se ne occupa. Fa subito amicizia con Lisa che si occupa della gestione della casa padronale ed insieme a lei impara a conoscere meglio tutti gli abitanti di Hardin, tra cui il rozzo Riley. Capiscono entrambi di essere partiti con il piede sbagliato e provano insieme a parlare civilmente del futuro del ranch.

Riley era molto legato al nonno di Swami, e proprio per questo forte sentimento che li univa, si occupa ora di tutta la gestione degli allevamenti e delle scuderie, e tenta in ogni modo di convincerla a non vendere. Passano i giorni e il legame che unisce la nostra protagonista a questo ranch è sempre maggiore, tanto da farle prendere in considerazione l’idea di trovare una soluzione alternativa alla vendita. Tra i due sono fuochi d’artificio ad ogni passo, la connessione che li spinge uno verso l’altra è alle stelle e quando finalmente daranno voce alla loro passione, il fuoco d’amore divamperà dirompente. Ma c’è un oscuro segreto che aleggia sulle sorti del ranch, che rischia di rovinare per sempre questi paesaggi incontaminati e mettere in pericolo molte vite. Sarà fondamentale tenere ben saldi i propri obiettivi.

La maestria di queste due autrici, che ho il piacere di conoscere personalmente, è sempre impeccabile e dritta al cuore del lettore. I nostri protagonisti sono due persone agli antipodi, indomabile affascinante testarda e bellissima lei, quanto determinato saccente e autoritario lui. Sullo sfondo delle vallate selvagge assistiamo alla nascita di questo amore che a prima vista può sembrare sbagliato, ma che con il tempo, si trasforma in una passione che lega indissolubilmente due mondi diversi che solo insieme trovano la propria casa. E’ una storia sulla scoperta delle proprie origini, avere la propria terra nel cuore significa sentire forte l’appartenenza e portare le radici dentro di sé, in qualunque parte del mondo ci si ritrovi ad essere, a nascere, a vivere, ad amare e anche a morire. E’ un legame inscindibile dal proprio Dna, e Swami durante questo viaggio emotivo, sentirà finalmente di appartenere a questi luoghi che hanno dato i natali ai suoi genitori.

Tutte le distanze si accorciano e si abbreviano davanti ai legami del cuore e alle radici che in esso si sono create. C’è un filo conduttore e rinsaldatore che tiene uniti gli angoli del mondo ed è un filo che ha la stessa forza del filo d’acciaio. E’ la forza dell’amore, e il cuore non riesce e non può dimenticare quando ama veramente. Se avete voglia di fare un giro anche voi su questo cavallo selvaggio di nome Riley, non vi resta che leggere questo romanzo, che in pochissime ora saprà regalarvi grandi soddisfazioni e sorprese.

Morena The Queen      

Silvia Carbone - Michela Marrucci

Segui l’autore Silvia Carbone      

Segui l’autore Michela Marrucci:      

Acquista il libro: Amazon

(Visited 51 times, 1 visits today)
previous
Presentazione: Love. Amanti per sempre
next
Presentazione: Un’ultima notte ancora
previous
Presentazione: Love. Amanti per sempre
next
Presentazione: Un’ultima notte ancora

Aggiungi il tuo commento

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto