La scommessa

Categorie: C.M. Stunich / Grey Eagle Publications / I rampolli della Burberry Prep SERIES / La scommessa / New Adult / Recensione

0 0
La scommessa

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Nutritional information

Sinossi
Far crollare la nuova ragazza.
Dovrebbe essere facile, no?
La gentaglia come lei non appartiene alla Burberry Prep.
No, Marnye Reed cadrà e abbiamo intenzione di fare di lei uno spettacolo.
Vediamo chi riuscirà a farla innamorare per primo.
Diamo al via alle scommesse. Qualcuno vuole provare?

***

Resistere a questi ragazzi ricchissimi.
Sono gli idoli della scuola, dei veri e propri dèi in terra.
Uno ricco di famiglia, un arricchito e una stella nascente.
Non assomigliano affatto ai miei vecchi compagni di scuola.
Anche se vengo dal nulla, voglio essere qualcuno nella vita e non permetterò loro di mettersi in mezzo.
Dicono che renderanno la mia vita un inferno e credo proprio che abbiano intenzione di mantenere la promessa.

Data di pubblicazione:

17 Giugno 2021

Genere:

New adult

Serie:

I rampolli della Burberry Prep #1

Edizioni:

Grey Eagle Publications

Sinossi
Far crollare la nuova ragazza.
Dovrebbe essere facile, no?
La gentaglia come lei non appartiene alla Burberry Prep.
No, Marnye Reed cadrà e abbiamo intenzione di fare di lei uno spettacolo.
Vediamo chi riuscirà a farla innamorare per primo.
Diamo al via alle scommesse. Qualcuno vuole provare?

***

Resistere a questi ragazzi ricchissimi.
Sono gli idoli della scuola, dei veri e propri dèi in terra.
Uno ricco di famiglia, un arricchito e una stella nascente.
Non assomigliano affatto ai miei vecchi compagni di scuola.
Anche se vengo dal nulla, voglio essere qualcuno nella vita e non permetterò loro di mettersi in mezzo.
Dicono che renderanno la mia vita un inferno e credo proprio che abbiano intenzione di mantenere la promessa.

Data di pubblicazione:

17 Giugno 2021

Genere:

New adult

Serie:

I rampolli della Burberry Prep #1

Edizioni:

Grey Eagle Publications

C.M. Stunich
Si chiama Caitlin, ma scrive sotto le iniziali di CM Stunich. Trentenne, ossessionata dal Pacific Northwest (USA) dove vive, e proprietaria di un cane lupo e di un hotel. Scrive a tempo pieno dal 2012, quando ha pubblicato il suo primo libro, ma non è stato allora che ha iniziato a scrivere. In realtà, scrive come hobby da quando ha memoria. Fuori, nel suo capanno, ha scatole su scatole di vecchi quaderni fin dalle elementari. E’ felicemente sposata, devota al salvataggio di cani e gatti e dedita alla scrittura di storie. Quando le persone le chiedono cosa fa per divertimento, la risposta di solito è: “Leggere! E, naturalmente, scrivere. E… scrivere… e anche scrivere”.

C.M. Stunich
Si chiama Caitlin, ma scrive sotto le iniziali di CM Stunich. Trentenne, ossessionata dal Pacific Northwest (USA) dove vive, e proprietaria di un cane lupo e di un hotel. Scrive a tempo pieno dal 2012, quando ha pubblicato il suo primo libro, ma non è stato allora che ha iniziato a scrivere. In realtà, scrive come hobby da quando ha memoria. Fuori, nel suo capanno, ha scatole su scatole di vecchi quaderni fin dalle elementari. E’ felicemente sposata, devota al salvataggio di cani e gatti e dedita alla scrittura di storie. Quando le persone le chiedono cosa fa per divertimento, la risposta di solito è: “Leggere! E, naturalmente, scrivere. E… scrivere… e anche scrivere”.

La scommessa

C.M. Stunich

Directions

Share

“I bulli non ti lasciano in pace, a meno che le circostanze li costringano a farlo. È nella natura degli animali, e gli umani sono i peggiori di tutti. Abbastanza intelligenti da manipolare, ma anche tanto stupidi da preoccuparsene”

Sin dalle prime righe di questo libro è immediata la comprensione di leggere un romanzo atipico dove si incontrano poche sfumature legate all’amore. L’emozione più ricorrente, infatti, sarà rappresentata dalla rabbia che non vi abbandonerà mai, fino alla fine. Credo fortemente di essermi scontrata con una lettura tra le più forti e crudeli mai affrontate prima, capace di provocare diverse emozioni e nessuna di queste è rassicurante. Tuffarmici dentro è stato illuminante, tifare per la giustizia inevitabile e combattere la rabbia che scatena una battaglia persa in partenza, frustrante.

Questa è la storia di Marnye una quindicenne indebolita già da un recente passato di soprusi scolastici e da una situazione economica precaria. La sua famiglia è al collasso e la sua unica speranza è quella di avere un’istruzione che possa permetterle un futuro migliore di quello che ha davanti. Per questo quando vince una borsa di studio nella più prestigiosa scuola superiore dello stato, il suo obiettivo è di affrontare ogni ostacolo le si pari davanti, pur di riconfermarsi e accedere al secondo anno.

Appena giunta alla Burberry Prep capisce però di non essere in una scuola normale, seppur bella, elegante e altisonante.

La Burberry Preparatory Accademy è infatti definita un inferno rivestito di denaro, in cui l’assetto piramidale è contraddistinto da tre categorie di studenti: gli Idoli, il circolo interno e la plebe.

Marnye non rientra in nessuno di queste tre categorie. Lei è considerata il caso pietoso e, avendo vinto una semplice borsa di studio, rientra nella classe povera che danneggia l’immagine dell’istituto e per questo va allontanata in ogni modo possibile.

Accedere a questa scuola non è stato difficile per lei. Ma la vera impresa sarà restarci e non per la difficoltà dei corsi in cui si rivela essere la prima in ogni materia, bensì a causa di una resistenza classista, denigratoria e profondamente discriminatoria posta in essere dagli Idoli per cui l’unico credo è costituito dal potere del denaro.

“C’è una ragione se sono stata scelta per la borsa di studio, e non era certo per la mia abilità di andare al tappeto e subire

No, sono una combattente, lo sono sempre stata

Solo che adesso dovrò lottare più duramente di quanto abbia mai fatto sinora”

Inizia quindi per Marnye, una lotta impari e umanamente incomprensibile, oltre che psicologicamente pericolosa, che però porta alla luce il suo carattere certamente ricco delle mille fragilità e delle tante insicurezze che contraddistinguono un’adolescente, ma anche dannatamente caparbio e deciso ad arrivare fino alla fine dell’anno scolastico.

I nemici contro cui non soccombere si chiamano Tristan, Creed e Zayd. Il primo, nipote dei fondatori della scuola, il secondo, di una delle finanziatrici più prestigiose delle borse di studio e il terzo, una precoce rockstar che a sedici anni ha già una fama mondiale da gestire.

Ricchi, crudeli e di una bellezza devastante.

Diavoli travestiti da angeli.

Dei piccoli mostri senza coscienza.

“Fai attenzione con quei tizi. C’è un motivo se li definiscono Idoli. Pretendono sacrifici”

Non ci si innamora dei personaggi maschili di questo romanzo. Nemmeno ci si affeziona.

Durante la lettura si tende a cercare motivazioni e carenze emotive che possano in ogni modo giustificare i loro comportamenti, ma non è possibile riuscirci. La violenza gratuita non è mai giustificabile. Sono adolescenti privi di ogni buona morale, le cui ricche famiglie sono inesistenti e a cui il denaro permette un lasciapassare di crudele onnipotenza. Non si percepiscono in loro sprazzi di coscienza, dubbi o sensi di colpa per il loro comportamento, tutto rientra nella normalità di una vita strutturata da sempre nel possesso, nel classismo, nella tortura dei più deboli, che li ha resi avidi e privi di un’anima, come vecchie scatole vuote.

Il tema trattato è attuale e visceralmente forte. Nella sua crudezza La Scommessa apre una visuale, seppur romanzata, su uno spaccato della società attuale, ancora ben radicato nell’omissione e nel silenzio che permea nei giovani bullizzati, ma offre anche un filtro di speranza nel riscatto sulla malvagità, attraverso la forza di carattere che emerge dalla protagonista femminile pronta a difendersi da ogni violenta umiliazione pur di raggiungere il proprio obiettivo: studiare, crearsi una cultura che possa aprirle le porte di una brillante carriera e garantirle il riscatto economico sulla sua povertà.

C.M. Stunich racconta il bullismo in tutte le sue crudeli sfaccettature, con una narrazione che forgia con lo scorrere delle pagine, nelle vene del lettore, una rabbia cieca, alimentando il senso di impotenza davanti alle ingiustizie ai danni dei più deboli. La sua penna è capace di spazzare via l’innocenza mantenendo un fondo importante di resilienza. La trama cattura il lettore attraverso un racconto dettagliato e profondo della metamorfosi psicologica di una quindicenne vessata, provata ma mai annullata da atroci violenze fisiche e psicologiche.

Appare oltremodo chiara l’associazione che si dipana nella storia, tra il fenomeno del bullismo e la cosiddetta Sindrome di Stoccolma che porta la giovane Marnye a sviluppare attrazione per i suoi tre nemici. Un desiderio contro cui cerca di combattere senza tregua né risultato, dovuto all’ingenuità della sua giovane età priva di esperienze e che la porterà a essere definitivamente distrutta da loro.

Un romanzo che apre alla sensibilizzazione sociale, ma a mio avviso carente dei buoni sentimenti che fanno sognare e alleggeriscono la lettura, in cui non si parla d’amore ma di amicizie appena nate che potrebbero fornire l’unica via d’uscita dalla follia.

“Stavolta, quando le lacrime si asciugano e le mie emozioni si sono esaurite, resta una cosa sola.

La sete di vendetta”

Non resta che attendere di leggere chi vincerà l’ultima scommessa lanciata da Marnye agli Idoli, nel prossimo volume di questa serie inusuale e accattivante che apre le porte dell’immaginario sulla sete di vendetta di una ragazza ormai consumata da un anno scolastico che l’ha drasticamente e definitivamente cambiata.

“I cuori più resistenti sono forgiati nel fuoco, quelli più deboli si piegano al loro volere

E la vendetta…è un piatto che va gustato freddo”

Wanessa

C.M. Stunich

Segui l’autore:          Risultati immagini per pinterest

Acquista il libro: Amazon  | KoboItunes |

(Visited 738 times, 1 visits today)
previous
PRESENTAZIONE: Insegnami ad amare
next
PRESENTAZIONE: La vendetta
previous
PRESENTAZIONE: Insegnami ad amare
next
PRESENTAZIONE: La vendetta

Aggiungi il tuo commento

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto