La mia anima da custodire

Categorie: Carmen Weiz / Contemporary Romance / La mia anima da custodire / Recensione / self publishing / Swiss Angels Series / Young Adult

0 0
La mia anima da custodire

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Nutritional information

Sinossi
L’emozione più intima che due persone possono condividere non è né l’amore né il desiderio, bensì il dolore.
Si dice che nulla possa guarire i tormenti del passato meglio del tempo…
Louise Blumen ha una vita perfetta: un padre che la ama, degli amici che le vogliono bene, il lavoro che ha sempre desiderato fare e a cui si dedica con passione e, soprattutto, ha un ragazzo che la stima e la rispetta.
Quello che Louise non sa, però, è che sta per incontrare qualcuno che ha fatto parte del suo passato. La persona che, dopo una scommessa fatta in una notte d’inverno, ha sconvolto completamente la sua vita.
È accaduto tanti anni fa… ma, oggi, Aiden porterà a galla i ricordi del ragazzo abbandonato a se stesso. Il ragazzo che conobbe un giorno… il suo primo grande amore.
Quando le strade di questi due ormai sconosciuti si intersecheranno nuovamente, il loro incontro casuale metterà in moto una serie di eventi che trascendono un decennio, mettendo in discussione i meccanismi del destino.
Carmen Weiz torna in libreria con una nuova serie, la “Swiss Angels” e la inaugura raccontandoci una struggente storia d’amore. Due ragazzi a cui il destino ha fatto perdere le traccia per poi farli incontrare nuovamente.
Un romanzo contemporaneo ricco di emozioni, che ci ricorda che l’amore, a volte, viene forgiato dalle crisi che minacciano di mandare i nostri cuori in frantumi.
Quale strada sceglierà Louise per il suo futuro? Una vita accanto all’uomo dei suoi sogni o un viaggio nel passato che aprirà un’altra volta le porte a un amore mai completamente dimenticato?
Tutto quello che sa è che qualsiasi direzione sceglierà di intraprendere, nulla sarà come prima…
Perché non sappiamo mai cosa può accadere quando si viene travolti e sommersi da questo sentimento struggente e indomabile chiamato amore.

Data di pubblicazione:

28 Maggio 2021

Genere:

Young adult

Contemporary romance

Serie:

Swiss Angels #1

Edizioni:

Self Publishing

Sinossi
L’emozione più intima che due persone possono condividere non è né l’amore né il desiderio, bensì il dolore.
Si dice che nulla possa guarire i tormenti del passato meglio del tempo…
Louise Blumen ha una vita perfetta: un padre che la ama, degli amici che le vogliono bene, il lavoro che ha sempre desiderato fare e a cui si dedica con passione e, soprattutto, ha un ragazzo che la stima e la rispetta.
Quello che Louise non sa, però, è che sta per incontrare qualcuno che ha fatto parte del suo passato. La persona che, dopo una scommessa fatta in una notte d’inverno, ha sconvolto completamente la sua vita.
È accaduto tanti anni fa… ma, oggi, Aiden porterà a galla i ricordi del ragazzo abbandonato a se stesso. Il ragazzo che conobbe un giorno… il suo primo grande amore.
Quando le strade di questi due ormai sconosciuti si intersecheranno nuovamente, il loro incontro casuale metterà in moto una serie di eventi che trascendono un decennio, mettendo in discussione i meccanismi del destino.
Carmen Weiz torna in libreria con una nuova serie, la “Swiss Angels” e la inaugura raccontandoci una struggente storia d’amore. Due ragazzi a cui il destino ha fatto perdere le traccia per poi farli incontrare nuovamente.
Un romanzo contemporaneo ricco di emozioni, che ci ricorda che l’amore, a volte, viene forgiato dalle crisi che minacciano di mandare i nostri cuori in frantumi.
Quale strada sceglierà Louise per il suo futuro? Una vita accanto all’uomo dei suoi sogni o un viaggio nel passato che aprirà un’altra volta le porte a un amore mai completamente dimenticato?
Tutto quello che sa è che qualsiasi direzione sceglierà di intraprendere, nulla sarà come prima…
Perché non sappiamo mai cosa può accadere quando si viene travolti e sommersi da questo sentimento struggente e indomabile chiamato amore.

Data di pubblicazione:

28 Maggio 2021

Genere:

Young adult

Contemporary romance

Serie:

Swiss Angels #1

Edizioni:

Self Publishing

Carmen Weiz
Nacque nella decada di 70 in Brasile, da madre tedesca e padre italiano. Si laureò in Architettura nella città di São Paulo. Per oltre dieci anni visse in Italia, e da oltre dieci anni vive in Svizzera. Incentivata dalla madre, diventò una grande lettrice. La passione per i libri e la multiculturalità la ispirarono a diventare una scrittrice

Carmen Weiz
Nacque nella decada di 70 in Brasile, da madre tedesca e padre italiano. Si laureò in Architettura nella città di São Paulo. Per oltre dieci anni visse in Italia, e da oltre dieci anni vive in Svizzera. Incentivata dalla madre, diventò una grande lettrice. La passione per i libri e la multiculturalità la ispirarono a diventare una scrittrice

La mia anima da custodire

Carmen Weiz

Directions

Share

“Qualcosa dentro di me mi spronava a ricordare, perché ero sicura che quell’odore portasse con sé momenti indimenticabili, ma, allo stesso tempo, sentivo che quei ricordi avrebbero portato talmente tanto dolore da essere insopportabili e forse era proprio il motivo per cui il mio cervello si rifiutava tempestivamente di portarli a galla”

Spesso i profumi evocano ricordi sepolti sotto cicatrici del cuore apparentemente sanate, sconvolgendo la vita che, con fatica, si prova a ricostruire dopo una battaglia con la sofferenza da cui si è usciti frantumati. È allora, in quel preciso istante in cui la memoria ritorna prepotente rievocando immagini e istanti precisi e mai dimenticati ma solo rimossi da un istinto di sopravvivenza mentale, che l’equilibrio, solo apparente, torna a vacillare e la stabilità conquistata si annulla come non fosse mai esistita.

Ed è da un semplice profumo di biscotti che la mente di Louise inizia a ripercorrere la storia struggente della sua adolescenza che ha chiuso nello scrigno dei ricordi più belli ma anche più atroci, di giorni trascorsi insieme ad Aiden, quel ragazzo a cui ha consegnato la propria anima.

“In quel momento capii che ogni cosa sarebbe cambiata per me. Venni travolta dalla consapevolezza che una piccola fessura dentro a uno scompartimento sigillato nel mio cuore si era appena aperta e aveva lasciato fuoriuscire una piccola scintilla, un solo sussurro di quella parte della mia vita”

Carmen Weiz apre questo romanzo con una dedica tutta speciale nei confronti del dolore: “a ogni anima che sta ancora cercando il proprio angelo custode”.

Le figure degli angeli rappresentano un’essenza importante di questa storia anche un po’ “mistica” in cui la prima raffigurazione di un angelo lo incarna proprio Louise, la protagonista, che attraverso le sue gesta e la sua generosità dona una ventata di umanità ad una trama già di per sé stupefacente che racconta il dolore tangibile ma pieno di silenzi, ombre e sogni che si trasformano in incubi, speranze e preghiere.

Una storia più intima cui si rifugia Aiden, il misterioso e tormentato personaggio maschile della storia, e il suo legame con la giovane donna che gli salverà l’esistenza. Un personaggio, che va scoperto attraverso la lettura e per cui le mie parole renderebbero una giustizia approssimata.

Tutti e due cresciuti in due piccoli paesi di pochi abitanti tra la Germania e la Svizzera e, nel caso di Aiden, con culture ristrette, forse bigotte, da cui non è riuscito a mescolare il proprio modello di vita, con altre culture.

Louise e Aiden, come due mondi che collidono creando piccole crepe attraverso cui riescono a varcare lo spiraglio della luce per riconoscersi, incrociano le loro esistenze così incerte, tentando di unirle e andando contro pregiudizi personali e comuni, per quello che sarà il momento che definirà le loro vite per sempre come in una premonizione.

“Piccole memorie di felicità che annegavano in un mare di tristezza e disperazione”

Louise in un modo tutto suo, legato sicuramente all’audacia tipica degli adolescenti, cerca di prendersi cura di questo ragazzo dalle sembianze di un gatto randagio non togliendogli mai la cosa più preziosa: la dignità. Sente una connessione speciale, un’affinità che la congiunge a lui, attraverso silenzi che urlano più di mille parole e occhiate furtive che nascondono pensieri ed emozioni sconosciute e mai provate, nascerà così un’amicizia che unirà inconsapevolmente le loro anime per sempre.

L’atmosfera che si crea durante la lettura è surreale, verrete circondati da un alone di mistero e sconcerto, spinto anche dalla descrizione particolarmente acuta e dettagliata dei luoghi cupi e suggestivi in mezzo al verde incontaminato in cui spicca un’architettura ottocentesca carismatica che accresce l’immaginazione.

“Ricordati sempre Louise, che nessun inverno dura per sempre. Ovunque andrò è con te che sarò. Il mio cuore e la mia anima sono tuoi, da custodire fino a quando non ci incontreremo nuovamente”

Il momento della separazione sarà atrocemente ingiusto, ma il giorno in cui il profumo dei biscotti di Aiden, riporterà a galla il sussurro dei ricordi che preannunciano il loro inconsapevole ricongiungimento, la vita stabile e ben proiettata verso nuovi obiettivi di Louise, torna a precipitare nel buio dell’angoscia, insieme alla consapevolezza di un sentimento d’amore unico e solido che potrà salvarla dalla follia della propria mente offuscata da mille dubbi e troppe insicurezze.

Il personaggio di Aiden così incerto all’inizio della storia, diventa certezza verso la fine, quando si concretizza la possibilità di un futuro con Louise per cui non ha mai segretamente perso le speranze. Anche se la trama è così ben studiata che per quasi tutta la lettura risulta difficile capire come si evolverà, l’importanza della fede emerge costante e radicata come una forza mistica trainante a cui Aiden si affida nei giorni in cui tutto sembra perduto nella disperazione.

Un romanzo di devastante splendore in cui Carmen Weiz attraverso le parole insegna il senso più profondo della vita e dell’amore ripercorrendo il disegno di due destini intrecciati e poi spezzati che si ricongiungono inaspettatamente oltre mille ostacoli. Racconta il dolore dandogli una consistenza quasi tangibile, palpabile. Durante la lettura lo stomaco si annoda e si contorce e poi prova sollievo e ancora gli occhi si bagnano e il cuore batte così forte che sembra voler uscire dal petto.

La mia anima da custodire è un libro tra i più preziosi, va conservato, riletto, fatto proprio, accarezzando gli insegnamenti che racchiude in sé. È un viaggio d’amore unico e indescrivibile, di una sensibilità emozionante. Affronta temi inconsueti ed estremamente delicati, raccontati con una delicatezza profonda in cui l’unica luce da seguire per riemergere dal buio resta costantemente l’amore. Una lettura consigliatissima che farà straripare il cuore di tanti sentimenti diversi e tutti nuovi, insegnando che il dolore si annulla nell’istante esatto in cui affidiamo la nostra anima al custode più sicuro: l’amore.

“Die liebe versagt nie….

…L’amore non fallisce mai.”

Wanessa

Carmen Weiz

Segui l’autore     Risultati immagini per pinterest

Acquista il libro: Amazon

BookTrailer

(Visited 284 times, 1 visits today)
previous
COVER REVEAL: Cosmic Love
next
PRESENTAZIONE: Never
previous
COVER REVEAL: Cosmic Love
next
PRESENTAZIONE: Never

Aggiungi il tuo commento

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto