Ho sposato un maschilista

Categorie: Contemporary Romance / HO SPOSATO UN MASCHILISTA / joanne bonny / Newton Compton Editori / Recensione / Standalone

0 0
Ho sposato un maschilista

Share it on your social network:

Or you can just copy and share this url

Nutritional information

Sinossi

Dopo essersi vista negare ingiustamente la meritata promozione, la giornalista Emma Fontana decide di fondare una rivista per donne, «Revolution». Ma proprio quando sta per essere eletta femminista dell’anno, Emma scopre che i suoi migliori amici l’hanno iscritta al reality show Chi vuol sposare un milionario? Per dieci giorni il giovane e ricchissimo Marco Bernardi ospiterà venti ragazze nella sua villa e sceglierà tra loro la sua fidanzata. All’inizio Emma è furiosa solo all’idea di dover competere per sedurre un maschilista fatto e finito, e parte per Como con l’obiettivo di approfittare della ghiotta occasione per screditare lo show. La sua missione si rivela però più ardua del previsto, a causa delle prove imbarazzanti, dell’atteggiamento sessista di Marco e delle concorrenti pronte a tutto pur di diventare la futura signora Bernardi. A complicare le cose ci si mette anche il fratello maggiore di Marco, Leonardo, tanto affascinante quanto sospettoso delle reali intenzioni di Emma. Mentre i suoi sentimenti nei confronti dei fratelli Bernardi si fanno ogni giorno più intricati, Emma si troverà a mettere in discussione certezze e pregiudizi: e se in fondo fosse lei stessa la sua avversaria più pericolosa?

Data di pubblicazione:

3 gennaio 2019

Genere:

Contemporary Romance

Editore:

Newton Compton Editori

Sinossi

Dopo essersi vista negare ingiustamente la meritata promozione, la giornalista Emma Fontana decide di fondare una rivista per donne, «Revolution». Ma proprio quando sta per essere eletta femminista dell’anno, Emma scopre che i suoi migliori amici l’hanno iscritta al reality show Chi vuol sposare un milionario? Per dieci giorni il giovane e ricchissimo Marco Bernardi ospiterà venti ragazze nella sua villa e sceglierà tra loro la sua fidanzata. All’inizio Emma è furiosa solo all’idea di dover competere per sedurre un maschilista fatto e finito, e parte per Como con l’obiettivo di approfittare della ghiotta occasione per screditare lo show. La sua missione si rivela però più ardua del previsto, a causa delle prove imbarazzanti, dell’atteggiamento sessista di Marco e delle concorrenti pronte a tutto pur di diventare la futura signora Bernardi. A complicare le cose ci si mette anche il fratello maggiore di Marco, Leonardo, tanto affascinante quanto sospettoso delle reali intenzioni di Emma. Mentre i suoi sentimenti nei confronti dei fratelli Bernardi si fanno ogni giorno più intricati, Emma si troverà a mettere in discussione certezze e pregiudizi: e se in fondo fosse lei stessa la sua avversaria più pericolosa?

Data di pubblicazione:

3 gennaio 2019

Genere:

Contemporary Romance

Editore:

Newton Compton Editori

Ho sposato un maschilista

JOANNE BONNY

Directions

Share

Emma Fontana, aspirante giornalista vede sfumare la sua promozione solo perché “Donna”. Ora detto tra noi, se siete aspiranti donne in carriera e lavorate 20 ore al giorno sgobbando più di chiunque altro, anche io mi sentirei indignata con una scusa del genere.

La osservo interdetta. Cosha la mia mano che non va? «Il tuo anulare è nudo, ma ancora per quanto? Sei una bella ragazza di ventisette anni, non ci vorrà molto perché qualcuno infili un anello di fidanzamento a quel dito. Questo significa che tra minimo un paio danni sfornerai il primo pupo, al quale magari seguiranno il secondo e il terzo. Sono situazioni che non possiamo permetterci, «Record» ha bisogno di inviati sempre attivi e al servizio della rivista. “

Ma la nostra Emma fervente e convinta femminista si rimbocca le maniche e fonda senza aspettare oltre, una rivista tutta al femminile, “Revolution”, per dare voce a tutte quelle donne che si sentono vessate sul posto di lavoro. Dopo due anni dal lancio della sua attività e proprio quando in ballo c’è la sua nomina all’ambito titolo “donna dell’anno”, i suoi migliori amici, un gay pazzo e una lesbica incallita, decidono in preda all’alcool, di iscriverla al più famoso reality show chi vuole sposare un milionario dove insieme ad altre 20 ragazze, dovrà mettersi in mostra per conquistare il cuore del milionario e playboy incallito Marco Bernardi. Ve la immaginate la nostra protagonista tutta d’un pezzo e con un velatissimo risentimento verso il genere maschile, a duellare con delle sciacquette superando prove in costume, gare pazze sugli sci e balli proibiti mettendo in mostra il suo corpo? La risposta è scontata, vi sembrerà di stare sulle montagne russe dalla prima all’ultima pagina.

Con l’assurda convinzione di partecipare per smascherare pubblicamente il più misogino degli esemplari di maschio alfa, Emma intraprende questa avventura portando con sé un orgoglio smisurato, ma non si aspetta minimamente che lo scapolo più desiderato del paese nasconda un fisico da adone e uno charme d’altri tempi e per lei, che non fa sesso da due anni, sarà un arduo compito riuscire a mantenere ben saldo l’obiettivo.

“Qualcuno deve dare una lezione a quel donnaiolo da strapazzo e quel qualcuno sono io. Lo farò cadere ai miei piedi e poi gli spezzerò il cuore senza pietà. Marco Bernardi, hai appena firmato la tua condanna.”

Questo romanzo è stata una bellissima rivelazione, oltre ad essere divertente e pieno di humor, fa riflettere sugli stereotipi che la società in cui viviamo ci impone, mettendo in evidenza quanto spesso ci portino a dubitare di noi stessi e a far passare in secondo piano i nostri desideri per seguire un ideale che non ci appartiene. La protagonista ci mostra fieramente il suo essere femminista convinta, ma davanti all’amore vogliamo tutte essere trattate come principesse, mettiamo da parte i nostri principi e cerchiamo la favola a lieto fine. Un antico proverbio recita “non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire” e la nostra Emma dovrà imparare a proprie spese che per essere felici bisogna fare un passo indietro e mettere in discussione le proprie scelte.

Lo stile dell’autrice è fresco ironico, diretto, scritto dal punto di vista femminile e ricco di dialoghi irriverenti, che ci catapultano fin dalle prime battute, nel vivo della storia. Il sorriso non abbandonerà mai la vostra espressione perché le bizzarre esibizioni della protagonista vi procureranno un crampo alla pancia per il troppo ridere. Ho divorato il romanzo in una giornata leggendolo per tutta la notte tanta era la curiosità di sapere nel successivo capitolo quale assurda trovata avrebbe usato Emma per ammaliare Marco durante il reality. I personaggi che fanno da contorno alla storia come Alessio, Giorgia e Titti la svampita, aggiungono all’ingrediente principale, quel pizzico in più che rende questa commedia geniale e fuori dagli schemi. Non perdetevi assolutamente il romanzo d’esordio di Joanne, per me è stato uno dei libri più ironici mai letti, e voglio consigliarlo a tutte le ragazze che ogni giorno affrontano la vita con il sorriso e il buonumore perché la vita è bella e siamo donne, quindi abbiamo una marcia in più, credetemi.
Girl Power sempre e comunque… Parola della Queen!

Morena

JOANNE BONNY

AcquistaAmazon  |  Kobo  |  Itunes

Segui l’autore:

(Visited 173 times, 1 visits today)
previous
Presentazione: Dimmi che lo vuoi
next
Presentazione: Respect
previous
Presentazione: Dimmi che lo vuoi
next
Presentazione: Respect